035 5098746

Area servizi all’infanzia

L’area Infanzia realizza servizi educativi per l’Età Evolutiva 0-18 anni quali Asili Nido, Spazi Gioco, Ludoteche, Spazi Mensa e Spazi Compiti, Progetti Extra-scuola, Centri di Aggregazione giovanile e Progetti Giovani, Centri ricreativi estivi.

La cornice pedagogica che orienta la progettazione del settore riconosce:

  • L’idea di minore come individuo precocemente competente e capace dal punto di vista comunicativo, relazionale ed affettivo;
  • La valorizzazione della famiglia come interlocutore irrinunciabile in un processo educativo condiviso e co-costruito;
  • Il valore dell’osservazione e della documentazione all’interno dei servizi, al fine di costruire per grandi e piccoli percorsi pensati e dotati di senso;
  • L’attenzione all’ambiente e ai materiali come veicolo di significati, incontri, relazioni, scambi;
  • La formazione permanente degli operatori, all’interno di una prospettiva in cui il sapere educativo si evolve costantemente attraverso la relazione, il confronto con gli altri e lo scambio tra diverse professionalità;
  • La collegialità ed il lavoro d’èquipe, consapevoli che la libera circolazione di idee, pensieri ed emozioni all’interno della supervisione allo staff educativo produce qualità;
  • Il valore del Coordinamento Pedagogico come strumento di monitoraggio e verifica della traduzione operativa coerente dell’orientamento pedagogico dell’Area;
  • L’ottica di rete con il territorio, affinché i servizi si propongano come interlocutori della realtà circostante e ne siano attori insieme all’intera collettività.

Asilo Nido

 Bambino, se trovi l’aquilone della tua fantasia legalo con l’intelligenza del cuore.

Vedrai sorgere giardini incantati e tua madre diventerà una pianta che ti coprirà con le sue foglie.

Fa delle tue mani due bianche colombe e portino la pace ovunque e l’ordine delle cose.

Ma prima di imparare a scrivere guardati nell’acqua del sentimento.

Alda Merini

La proposta educativa che Città del Sole offre abitualmente all’interno dei servizi di Asilo Nido è frutto di un’attenta lettura delle esperienze realizzatesi negli ultimi decenni nei Servizi Educativi per la Prima Infanzia in contesto Italiano, Europeo ed Extraeuropeo e dei risultati prodotti in particolare dall’Infant Research e dall’Infant Observation.

Tali pratiche ed esperienze hanno contribuito allo sviluppo di una rinnovata consapevolezza circa le caratteristiche psicologiche dei bambini, le loro numerose potenzialità, le loro multiple intelligenze e l’originalità di ciascuno.

L’autentico riconoscimento dell’identità del bambino, come Persona animata da precoci competenze relazionali e da un attivo protagonismo nella costruzione della propria esperienza e conoscenza, ha promosso, nella riflessione teorica e nella prassi quotidiana, un’innovativa interpretazione delle pratiche di cura: è evidente come il percorso educativo vada co-costruito con e per il bambino, che risulta essere al contempo protagonista e destinatario del progetto a lui rivolto.

Lo sfondo teorico cui facciamo riferimento si fonda sugli orientamenti metodologici grazie ai quali si è potuta affermare nel nostro Paese una cultura del Nido che ha superato i retaggi custodialistici e si è progressivamente aperta ai valori della crescita e dello sviluppo delle potenzialità infantili. Si fa particolare riferimento:

  • alla proposta educativa di Elinor Goldschmied, unanimemente riconosciuta come una dei maggiori esperti in Europa dei Servizi per l’Infanzia;
  • al contributo della Psicoanalisi dell’Età Evolutiva, con particolare riferimento alle teorie di A. Freud, M. D. Winnicott, W. Bion;
  • alla teoria dell’attaccamento di J. Bowlby;
  • all’Infant Research e all’Infant Observation

Il pensiero-cardine di riferimento per la nostra proposta di Asilo Nido si realizza in una care individualizzata che adotta uno stile educativo di:

  • Incontro, riconoscimento ed accoglienza dei bisogni e dei diritti del bambino;
  • Costruzione di una relazione di cura affettiva e responsiva;
  • Rispetto e valorizzazione delle differenze temperamentali individuali;
  • Flessibilità e capacità di osservazione;
  • Promozione e supporto delle competenze genitoriali;
  • Accurata e continua progettazione e documentazione del lavoro.

Spazio Gioco

Il bambino piccolo non può esistere da solo,

                                                       ma è fondamentale parte di una relazione.

Donald Winnicott

Lo Spazio Gioco è uno servizio per adulti e bambini e rappresenta una proposta educativa rivolta ai bambini da zero a tre anni e alle loro famiglie. Si tratta di un luogo d’incontro, di relazione, di scoperta, di crescita per grandi e piccoli alla presenza di personale educativo qualificato.

Prendendo vita in un mutato contesto socio-culturale, il progetto di Spazio Gioco intende provare a rispondere ai nuovi e molteplici bisogni delle famiglie offrendo un servizio di aggregazione, socializzazione e promozione dello sviluppo delle persone in crescita che i bambini sono e proponendo strumenti di supporto alle funzioni genitoriali.

Lo Spazio Gioco persegue quindi molteplici finalità:

  • Sostenere la crescita dei bambini in un ambiente stimolante, pensato a loro misura, proponendo opportunità ludiche differenziate per fasce d’età;
  • Accompagnare la genitorialità nel percorso di consolidamento delle proprie competenze in un luogo accogliente e non giudicante;
  • Offrire precoci esperienze di socializzazione;
  • Avere cura della costruzione di relazioni genitori-figli positive e significative, contenendo atteggiamenti di delega e favorendo la reciproca sintonizzazione affettiva;
  • Agire in senso preventivo intercettando situazioni di fragilità e di rischio;
  • Creare reti di comunicazione tra le famiglie, che vivendo occasioni di incontro e confronto hanno modo di uscire dall’isolamento sociale e costruire insieme un sapere condiviso sul compito evolutivo del prendersi cura dei bambini;
  • Promuovere una cultura dell’infanzia e delle buone pratiche di cura attraverso la realizzazione di esperienze formative per i genitori e gli operatori.

Ludoteca

La creatività consiste nel mantenere nel corso della vita qualcosa

che appartiene all’esperienza infantile: la capacità di creare e ricreare il mondo ..

 il senso di essere vivi, di essere noi stessi, insostituibili e unici.

Donald Winnicott

Servizio innovativo “dedicato” all’infanzia, si propone come intervento di promozione della persona in formazione in tutte le sue dimensioni e potenzialità.

La ludoteca si propone di valorizzare il protagonismo del bambino, riconoscendo ad ognuno la propria originalità e le caratteristiche che lo rendono unico e irripetibile; di favorire il processo di socializzazione nel gruppo attraverso un uso comune di spazi, giochi e risorse; di promuovere la creatività e l’autonomia del bambino valorizzando negli ateliers e nei laboratori proposti la pluralità dei linguaggi e delle forme espressive; di stimolare nei bambini l’interiorizzazione di basilari regole di convivenza; di supportare la funzione genitoriale e accompagnare la relazione genitore-bambino nel suo divenire nei primi anni di vita.

Spazio Mensa e Spazio Compiti Primaria e Secondaria

Il Servizio di assistenza mensa assicura la cura dei bambini e dei ragazzi nel tempo della mensa e del post-mensa. Il tempo del pranzo, solitamente considerato un momento di routi­ne, può assumere, se intenzionalmente curato, una valenza educa­tiva nei suoi molteplici aspetti formativi, sociali ed emotivi.

L’attenzione posta a questo momento di vita quotidiana individua infatti per i bambini importanti obiettivi per la loro crescita armonica, in quanto il servizio:

  • Garantisce un adeguato sguardo educativo anche nel tempo dedicato alla mensa, non limitandosi a meri compiti di sorveglianza e custodia degli utenti;
  • Promuove una sana educazione alimentare e corrette prassi igienico-sanitarie;
  • Favorisce la condivisione e l’interiorizzazione di buone regole di convivenza civile;
  • Promuove autonomia e senso di responsabilità nei bambini e nei ragazzi.

Naturale prosecuzione del tempo mensa è spesso lo Spazio Compiti, in risposta anche alle esigenze dei genitori che lavorano e necessitano di luoghi educativi sicuri cui affidare la cura dei propri figli. Da un lato, infatti, tale servizio contribuisce a soddisfare le richieste, molteplici e diversificate, dei genitori che lavorano; dall’altro, si propone come intervento di sostegno ai bambini nel processo di crescita e di apprendimento, riconoscendo e valorizzando le competenze cognitive e relazionali di ciascuno, promuovendo progressive autonomie e responsabilità, supportando rispetto a difficoltà e lacune e agendo in senso preventivo nel contrasto al fenomeno della dispersione scolastica.

L’importanza e la necessità di coerenza tra i modelli educativi proposti a scuola, in famiglia e nei servizi di questo tipo si sostan­zia nel coinvolgimento attivo di tutti i protagonisti attraverso:

  • La realizzazione di incontri con i genitori per la condivisione di orientamenti educativi e di valutazioni a più voci;
  • La disponibilità da parte degli educatori ad incontrare i genito­ri in colloqui individuali all’interno dello Sportello Psicopedagogico offerto dalla Cooperativa presso i servizi;
  • Lo scambio ed il confronto costante tra educatori ed insegnan­ti, momento fondamentale perché l’agire degli operatori sia in sintonia con gli orientamenti promossi a scuola.

Centro Ricreativo Estivo

Il Centro Ricreativo Estivo si propone di offrire ai bambini della Scuola dell’Infanzia, della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I grado una qualificata e divertente esperienza estiva di gioco e socializ­zazione, che nel contempo sia anche educativa e for­mativa, a disposizione della crescita dei bambini e dei ragazzi attraverso l’incontro con sé e con gli altri. Le attività proposte, legate annualmente ad un diverso tema conduttore che fa da cornice all’intera esperienza ricreativa e orienta nella scelta dei laboratori e delle gite, privilegiano es­senzialmente la dimensione ludica, relazionale ed espressiva.

I bambini, attraverso la possibilità di sperimentarsi e di sperimentare con la propria mente e il proprio corpo le proposte del CRE, assumono il ruolo di veri protagonisti di quest’avventura. Gli educatori, con una costante attenzione alle attese e alle potenzialità del singolo e del gruppo, offrono ai bambini un ambiente rassicurante, accogliente e ricco di stimoli interessanti.

Naturalmente, l’esperienza del CRE si colloca in un particolare momento dell’anno, in cui tutto è pensato per essere svolto senza rigidità eccessive, a favore invece della costruzione di un contesto sereno e sicuro, nel quale le attività si modellino sulle esigenze del singolo e siano a disposizione della sua creatività.

Il principale obiettivo della nostra idea di CRE è quindi offrire un’esperienza educativa e ricreativa che possa contribuire, anche nel tempo estivo al termine degli impegni scolastici, a sostenere la crescita dei bambini, accogliendoli nella loro originalità e nelle loro potenzialità in un contesto di socializzazione diverso da quello scolastico.

Centro di Aggregazione Giovanile e Spazio Giovani

“… si pone ora il dilemma su chi, o cosa, possa configurarsi come facilitatore di questo transito, come ponte per questo passaggio, come traghettatore che aiuti la mente dell’adolescente a riuscire a codificare il transito da un territorio noto ad un territorio ignoto. La relazione educativa, in tal senso, consisterà, ad esempio, ad aiutare l’adolescente a mettere in parola, per quanto possibile, ciò che spinge l’adolescente ad un certo repertorio comportamentale.”

Giovanni Tagliaferro, membro A.P.R.E.

Preadolescenza e adolescenza sono per loro natura fasi particolar­mente delicate da attraversare e portatrici di molteplici cambia­menti, oggi sono rese ancora più complesse dalla comparsa di nuove fragilità sociali e mutamenti culturali e valoriali. In questo scenario, i servizi dedicati ai giovani che si apprestano a lascia­re il territorio sicuro dell’infanzia per le terre inesplorate dell’età adulta, appaiono un valore aggiunto della nostra proposta, con enormi potenzialità educative e formative.

La finalità generale cui i Progetti Giovani tendono è la prevenzione del disagio e la promozione del benessere della persona, attraverso uno spazio nel quale siano incoraggiate capacità di aggregazione, socializzazione e di integrazione reciproca dei ragazzi coinvolti, il tutto all’interno di un territorio animato dal loro partecipe protagonismo.

In tale contesto che gli educatori operano per aiutare i ragazzi a orientarsi nei nuovi compiti evolutivi che li attendono, a gestire responsabilmente la propria libertà facendo i conti con i limiti personali e quelli del mondo che li circonda, a trovare la propria collocazione, rispondente alle caratteristiche della persona che stanno diventando. Mai come in questa fase evolutiva della vita, infatti, i ragazzi hanno bisogno della vicinanza di “buoni traghettatori” che fungendo da guide li accompagnino con fiducia in questo delicato passaggio verso nuove e più definite forme di sé.

Attraverso la proposta di uno spazio sufficientemente strutturato da poter essere ben gestito ed allo stesso tempo abbastanza de-strutturato da consentire un clima adeguato ai bisogni di questa fascia d’utenza, la nostra Cooperativa ha negli anni consolidato aggiornate e buone prassi di gestione di questa tipologia di servizi dedicate ai giovani.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione dedicata - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi