035 5098746

C.S.E.

Centro Socio Educativo per le persone con disabilità

Il Centro Socio-Educativo è un servizio diurno, pubblico o privato, per disabili la cui fragilità non sia compresa tra quelle riconducibili al sistema socio-sanitario. Gli interventi proposti sono di natura socio-educativa e socio-animativa.

Destinatari

Il servizio è rivolto ad adulti con disabilità, con particolare attenzione a fragilità che non siano comprese tra quelle riconducibili al sistema socio-sanitario. Data l’assenza di indicazioni precise in termini di età di accesso a questa tipologia di servizio, si ritiene che esso sia accessibile anche a minorenni (ragionevolmente vicini alla maggiore età) per i quali è possibile iniziare, in condizioni particolari, percorsi di avvicinamento e inserimento al centro semiresidenziale. Fatto salvo quanto sopra indicato non sono esplicitati ulteriori criteri d’accesso a questa unità d’offerta.

Obiettivi del Servizio

Gli interventi socio-educativi e socio animativi, previsti all’interno di un Centro Socio Educativo sono finalizzati all’autonomia personale, alla socializzazione, al mantenimento del livello culturale nonché propedeutici all’inserimento nel mercato del lavoro.

Attività

Le attività proposte mirano allo sviluppo delle autonomie personali, delle autonomie sociali, della cura di sé e alla sperimentazione di attività occupazionali.

Figure professionali

Il Centro Socio-Educativo garantisce, per il suo funzionamento, la presenza di un coordinatore laureato in scienze psicologiche, pedagogiche o sociali o un dipendente in servizio, con funzioni educative ed esperienza acquisita di almeno 5 anni; il coordinatore può avere anche funzioni operative. Il centro garantisce inoltre la presenza di almeno un operatore socio-educativo ogni 5 persone frequentanti.

Aspetti organizzativi generali

Il CSE può essere organizzato come struttura diurna polivalente ad esclusivo carattere sociale in cui vengono organizzati differenti moduli specifici per tipologia di intervento socio-educativo e/o socio-animativo, oppure può costituire un modulo di un Centro Diurno Disabili.

Un Centro Socio-Educativo deve prevedere:

La Carta dei Servizi che illustri i moduli previsti, gli interventi offerti, gli orari di apertura, le modalità di accesso, le prestazioni erogate, l’ammontare della retta in relazione ai differenti moduli. Un documento relativo alla gestione dell’emergenza che attesti le modalità attuate dalla struttura per le manovre rapide in caso di evacuazione dei locali. Un piano delle manutenzioni e delle revisioni ordinarie e straordinarie dell’immobile e delle pertinenze con relativo registro riportante data e descrizione degli interventi. Un piano gestionale e delle risorse destinate all’assolvimento delle funzioni di pulizia dei locali e di preparazione/distribuzione dei pasti. Progetto educativo e sociale, periodicamente aggiornato e conservato nel fascicolo personale, per ogni persona disabile.

Un Centro Socio Educativo può arrivare alla capacità recettiva massima di 30 utenti co-presenti; è previsto un funzionamento annuale con un’apertura di almeno 47 settimane, funzionante dal lunedì al venerdì (fatte salve le festività) con una apertura giornaliera di 7 ore continuative.

Requisiti strutturali

Per il funzionamento di un CSE è necessario il possesso dei requisiti previsti da norme vigenti in materia urbanistica, edilizia, prevenzione incendi, igiene e sicurezza, nonché quelli relativi alle norme per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Deve in oltre disporre di 15 mq per ogni persona inserita e di almeno 2 servizi igienici attrezzati per le persone disabili (nel caso in cui le persone inserite nel centro siano più 15 i bagni dovranno essere 3 di cui al massimo uno non attrezzato). Il centro dovrà inoltre disporre di una cucina (o di un locale per lo smistamento dei contenitori, riscaldamento e conservazione di cibi e bevande), di un ufficio, di spogliatoi e servizi igienici per il personale e di locali di servizio (quali ripostigli, ricoveri per le attrezzature, …). I corridoi inoltre dovranno avere una larghezza minima di 2 mt e dovranno essere dotati di corrimano mentre ogni porta dovrà avere una larghezza minima (luce netta) di 90 cm.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione dedicata - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi